343 qual proposito, essendo materia gravissima, desidero che si faccia risolutione matura et utile, et ho le infrascritte considerationi contra quello che si è consultato, poiché si presuppone di sospendere il presidio et venire ad un colloquio dopo la dieta. 6 ) Io son quasi certo, intendendo da ogni parte che li provinciali dicono che in questa dieta o che V. A. li ha d’assicurare, overo che non vogliono contribuire cosa alcuna ; sapendo ancora che hanno mandato trombetti a li prelati che hanno finto memorabili alienare gli animi loro da V. A., parendoli di bavere ottima occasione per la riforma che si fa, argomenti non buoni né di fedeltà né d’altro, et incominciandosi la dieta, diranno che prima bisogna tentare quello che spetta al regno de’ cieli et poi trattar il temporale, 7 ) io in questo caso vorrei sapere quello che Y. A. pensa di fare. Con parole già ha provato et non vagliono; gli altri remedii non saranno parati et so si vorrà alhora ricorrere a li remedii del presidio, oltre che non si potrà mettere con quella celerità che il caso forse richiederà, certo sarà ben a l’hora manifesto et non si potrà celare, che V. A. lo mette per rispetto loro, che di presente pur sono molte cause anco urgenti, che li possono far credere il contrario. Quando ancora si contentassero che il colloquio si instituisse dopo la dieta, chi dubita che li nominati come si sentissero aggravati diriano che non hanno auttorità di risolvere cosa alcuna, et che rifeririano; et in quel caso io prevedo una lunghezza grande et si ridurrebbe senza dubio il negotio ad un’altra dieta et sarebbe come la cosa del concilio, et io, come ministro, se ben indegno, del vicario di Christo, ricordo a chi toccarà rendere conto et tremendo giudicio di Dio, che ogni anno per il computo, che si è fatto, deficiunt a vera religione quattro milia in cinque milia anime, 8 ) et però è ben necessario che ogn’uno essamini la sua conscienza et non defraudi il sangue di Christo, che non solo per tante anime, ma per una sola sarebbe incarnato et morto per redimerla. Però per pigliar qualche temperamento soffi¬ ciente in questo negotio, si mette in consideratione di consultare bene se è necessario di metter subito il presidio overo far il colloquio inanzi la dieta et sospender il presidio, insin tanto che s’intenda quello che diranno li provinciali chiamati al colloquio. Se loro si acquetaranno 6 ) Vgl. Nr. 123, S. 337 f. 7 ) Vgl. Nr. 123, Anm. 8. s ) Etwa einen Monat später wird in einem Schreiben Malaspinas an Erzherzog Karl zwar die Meinung erwähnt, daß mehr als die Hälfte der Einwohner dem Luthertum anhänge, dann aber behauptet, daß fast alle Bauern katholisch seien (Nr. 128, S. 350 ).).