Full text: Sitzungsberichte der Philosophisch-Historischen Classe der Kaiserlichen Akademie der Wissenschaften, Wien, 63. Band, (Jahrgang 1869)

M u s 6 a f i a , Sulla leggenda del legno della Croce. 
165 
Sulla leggenda del legno della Croce 
studio 
del m. c. Adolfo Mussafia. 
Sin da' primi tempi della Chiesa la tradizione si studio di stabi- 
lii*e continuo parallelismo fra il peceato e la redenzione. Cristo e 
nuovo Adamo, Maria nuova Eva o un’ Eva rivoltata (Ave); la bocca 
peccö, dalla boeca sorga il riscatto; arbor ligni pestiferum decep- 
tis pabulum praebuit, lighum crucis vitam immortali compage 
restitutio); Adamo e sepolto nel Golgota e su di esso gronda il san- 
gue di Cristo e cosi via s ). Poi il parallelismo, quando pote, mutossi 
in identita; non un albero danna l'umanita ed un altro la libera; ma 
su quello stesso albero, che fu strumento del peccato, deve operarsi 
la redenzione. 
Una tradizione greca narra senza piü che un ramo dell' albero, 
nel cui frutto peccö Adamo, fu trasportato a Gerusalemme; e ne sorse 
un grand’ albero, donde fu fatta la croce s). Altri dicono che Adamo 
stesso portö seco dal paradiso un frutto o un rampollo dell" albero 4 ). 
*) Firmico Materno (IV. sec.) ed. Halm XXV, 2. 
2 ) Numerosi passi su questo parallelismo raccolse G. Heider, Die Kirche zu 
Schöngrdbern, pag. 128—133, e Ie attinenze che gli scrittori ecclesiastici videro 
fra la croce e ciascuno de’ due alberi del paradiso vennero con molta dottrina 
messe in chiaro dal Piper nella sua dissertazione der Baum des Lebens inserita 
nella XIV annata (1863) dell’Evangelischer Kalender. Lo Schröder (vedi la nota 52) 
in questa parte della sua prefazione segul a passo a passo il Piper. Si vedano 
altresi: Sepet nella Biblioth. de Vecolc des Charles IV, 4, 109 e Tobler nel Jalirb. 
für rom. Litt. VIII, 352. 
s ) Gervasio Tilburiense (XIII. sec.), negli Otia imperialia (Scriptores Berum Bruns- 
vicensium ed. Leibnitz, Hanoverae 1707) Decisio 111, cap. CV. 
4 ) Ibid. Dec. III, cap. LIV. Questa pub leggersi altresi nella raccolta di passi di 
Gervasio fatta dal Liebrecht, Hannover 1856, pag. 25. E si veda la nota a pag. 125.
	        
Waiting...

Note to user

Dear user,

In response to current developments in the web technology used by the Goobi viewer, the software no longer supports your browser.

Please use one of the following browsers to display this page correctly.

Thank you.