Full text: Nuntiatur des Germanico Malaspina, Sendung des Antonio Possevino

56 
costumi et questa maleditione è stata talmente conculcata nelle viscere 
delli popoli, che senza gran fatica et molti operarii non spererei che 
si potesse far frutto d’importantia. 
Che il nontio amonischi spesso li vescovi, provosti, abbati ed il 
resto del stato ecclesiastico, del quale questi signori hanno una pessima 
opinione, et in specie vedono che stano bene in secreto con li provin¬ 
ciali, et li descrivono in questa forma: „Plus terrenam substantiam 
quam oves diligunt, nulla animarum lucra querunt, ad sua quotidie 
studia vacant, humanam gloriam intenta mente captant, honore prela- 
tionis gaudent, locum sanctitatis accipiunt et terrenis actibus impli¬ 
cantur, et quia eo ipso quo ceteris perlati sunt, ad agenda quelibet 
maiorem licentiam habere arbitrantur et quia mercenarii sunt, vident 
lupum venientem et dimittunt oves“ 43 ) et stando le peccorelle tra 
luppi, quello che ne segue si sa. 
In questa materia ricordavano che si commandasse alli vescovi 
che errigessero seminarii iuxta formam concilii 44 ) et l’arcivescovo di 
Salsimburgo, riccho di cento millia fiorini, non ha in tutta la sua 
diocese seminarii alcuni. Ma circa li vescovi et restante del stato 
ecclesiastico et regulari insin’hora non ho havuto tempo de informarmi 
a bastanza; solamente referischo l’opinione loro, se bene mi vo chia¬ 
rendo che sono di modo ignari, che a pena sanno li erudimenti di 
quello che pertine all stato loro. Io vo facendo un memoriale compito 
in questa materia et, come prima potrò, lo manderò a V. S. Ill ma . 45 ) 
Che era necessarissimo che si procurasse con ogni affetto et 
possibile via che le differenze che sono tra S. A. et signori Venetiani 
si determinassero, perché, oltre alli infiniti comodi che ne seguirebbe 
a beneficio del’ uno et del’ altro di questi dominii, S. A. non spenderebbe, 
come fa, in guardare il contato di Goritia, di più che S. A., essendo 
con quelli signori in confidentia, potrebbe far tale unione con loro, 
che sarebbe di grandissimo giovamento, et che bastarebbe solo che li 
heretici sapessero che tra li Venetiani et S. A. sono determinate le 
differentie, che stariano con grandissima paura, et vedendo il prin¬ 
cipe richo de amici interessati ancor essi, che lo stimarebbeno de altra 
43 ) Johannes 10, 12. 
4J ) Die Anfänge des Seminars für die Diözese Gurk und des Jesuiten¬ 
seminars in Graz reichen ins Jahr 1574 zurück (Zschokke, Die theologischen Stu¬ 
dien und Anstalten der katholischen Kirche in Österreich, S. 725; Krones, Ge¬ 
schichte der Universität Graz, S. 4; Rainer, Zur Ausbildung der Kärntner Pr iester 
vornehmlich im lß. und 17. Jahrhundert, S. 862 ff.). 
4E ) Memoriale nicht vorhanden.
	        

Note to user

Dear user,

In response to current developments in the web technology used by the Goobi viewer, the software no longer supports your browser.

Please use one of the following browsers to display this page correctly.

Thank you.