Full text: Nuntiatur des Germanico Malaspina, Sendung des Antonio Possevino

23 
forze, questo reciproco amore che è tra S. S ,à et S. A., che di questa 
manera so che et farò cosa grata a S. B no et insieme darò maggior 
occasione a S. A. di dover aiutare, protegere et abbrazzare con ogni 
conato tutto quello che io trattarò per conservatione et aumento della 
religione catholica in questi stati. 
S. A. doppo d’havermi significato con molto affetto la singulär 
devotione et figliale amore, ch’egli come humillissimo figlio et servo 
portava a S. S' :t , mi disse di quanta sodisfattione et consolatione li 
era stata la resolutione che S. B"° haveva fatta di favorirlo con tenere 
un nontio in queste parti, che havesse poi quelli fini che io havevo 
detto etc. ; mi soggionse poi che egli stava nel purgatorio, vivendo tra 
queste genti, et che io l’avrei veduto et che era degno di compassione, 
et che mi havrebbe poi parlato a longo, et due volte mi replicò: La 
vederà le cose come passano. Io cercai sucintamente con efficaci et 
sustantiali parole di animarlo, et mi licentiai. 
Feci similmente li debiti complimenti con la Ser ma arciducessa, 
et perché questi padri me havevano detto che aiutava grandemente 
la religione catholica, in nome di S. S a commentai il servitio suo pro¬ 
posito et zelo et esortai a seguitare di bon animo, et le dissi che se 
Judit per haver liberato il suo populo dalla tirania d’un tirrano, che 
al fine non poteva far altro che mettere in servitù li corpi e ammazzarli, 
meritò tanta laude, quanto maggiore sarebbe stata quella di S. A., se 
per mezzo suo queste provincie si sarebbono liberate dalla perpetua 
tirrania del demonio et restituite a Christo S. N. etc. 2 ) 
Per hora non ho altro che dire a V. S. lll ma , se non che vo ascol¬ 
tando ognuno et, sicome non ho voluto defraudare quelli boni catho¬ 
lici, che per la strada ho ritrovato, di non far sapere li loro pii et zelosi 
pensieri a V. S. Ill ma et ancora darle parte di quello che mi pareva che 
immineret periculum circa la elettione del vescovo di Bamberga, et 
che per questo ancora mi pareva che soprasedesse di visitare il suffra¬ 
gane© di mons, patriarcha, 3 ) così hora che non concorrono questi 
rispetti inanzi che io scrivi, andarò un poco scoprendo paese, et con 
l’aiuto del Signore farò qualche fermo giuditio, che in vero è necessario, 
come V. S. Ill ma intenderà... 
2 ) Allgemein über Erzherzogin Maria, Tochter Herzog Albrechts von 
Bayern, seit 1571 mit Erzherzog Karl vermählt: Harter, Bild einer christlichen 
Fürstin. Maria, Erzherzogin zu Österreich; Weimer, Maria von Bayern, Erz¬ 
herzogin in Österreich. 
3 ) Siehe oben Nr. 6, S. 20.
	        

Note to user

Dear user,

In response to current developments in the web technology used by the Goobi viewer, the software no longer supports your browser.

Please use one of the following browsers to display this page correctly.

Thank you.