Full text: Nuntiatur des Germanico Malaspina, Sendung des Antonio Possevino

21 
che li metterebbe il cervello a partita et forsi farebbono formidine ; pure 
quello che piaccia a Dio facciano virtutis amore et il vescovo morto 
non haveva altra paura, se non che l’arciduca non havesse mira a 
quelli lochi, come ho inteso da un ministro del vescovo in Vilaco, 
homo catholico ma oculto. Et quando la elettione del vescovo fosse 
per tardare o vero se facesse certo giudicio, che fosse per esser poco 
catholico, non sarebbe forsi fuor di proposito che S. S tà , con il brazzo 
del arciduca, nominasse alcuno per il governo di quelli lochi, conforme 
a quello che inanzi alla morte del vescovo si era pensato. 26 ) 
Scrivo al nontio del’ imperatore quanto importi per questi paesi 
che si faccia bona elettione, et che perciò stia vigilante, se bene so 
che senz’altro non havrebbe mancato, 27 ) terrò similmente ragiona¬ 
mento con S. A., acciò faccia officio con l’imperatore o con chi più 
le parerà, acciò questo vescovato cadi in persona catholica; già li 
heretici ci si andavano gloriando che, contra la volontà di S. S tà , 
havrebbono havuto per governatore Hoffmam. Io son di opinione che 
sarebbe cosa molto utile et di reputatione, se si potesse securamente 
et a mano salva far qualche demostratione a terrore della perfidia et 
ostinatione di costoro, né vedo dove meglio né più giustificatamente 
si possi fare, che nelli lochi del vescovo, quali sono et sottoposti alla 
chiesa et più contaminati. Et quanto al’ escitar scandali et rumori 
qua, spero, se bene per ancora non posso parlar affirmativamente, 
che si havrebbe ogni aiuto sufficiente; quanto poi alla corte del’ im¬ 
peratore et altre parte di Germania, io non lo so. 
Questi catholici, a’ quali ho parlato per viaggio, hanno opinione 
che non fosse mai manco difficile il procurare qualche frutto in servitio 
delle anime di quello che al presente è, poiché da doi anni in qua sono 
intrate tante diverse opinione tra di loro, che hor mai niuno sa quello 
che si debba credere et chi vuol vivere catholicamente può vivere et 
in effetto ogn’uno a suo modo, et purché che si mangia») et si beva 
et si vivi alegramente del resto si tiene poco conto, eorum Deus venter 
est, et qua ne hanno grandissima comodità et però incrassatus est 
dilectus et recalcitravit, incrassatus impinguatus et dilatatus dereli¬ 
quit Deum factorem summum. 
In tutto questo paese è un disordine grandissimo; circa la elet¬ 
tione delli curati sono tutti amouibili et al più durano un anno et la 
elettione pertiene o alli popoli o alli nobili o alli vescovi, et intervene 
26 ) Nr. 3. 
27 ) Nr. 8. 
a ) Ms.: magia.
	        

Note to user

Dear user,

In response to current developments in the web technology used by the Goobi viewer, the software no longer supports your browser.

Please use one of the following browsers to display this page correctly.

Thank you.