Full text: Nuntiatur des Germanico Malaspina, Sendung des Antonio Possevino

14 
doverle pervenire della città d’Aquileja et totalmente escluso et tutto 
il dominio et iurisdictione è appresso S. A. 3 ) Quanto poi a quello che 
pertiene alla iurisdictione spirituale, mons, patriarcha confessa di 
poterla esercitar liberamente senza impedimento alcuno. Hora perché 
il primo, dopo della iurisdictione temporale e negocio, che patirà forse 
diverse difficoltà et sarà materia longa, et perciò havrà bisogno di 
tempo per cavarne bon frutto, massime che mons, patriarcha ha 
opinione che il.. . a ) difficile S. A. nel restituire il dominio temporale 
non nascha da altro che dalla gelosia che S. A. ha di questa republica, 
hora che questi signori hanno mosse certe pretensioni sopra il loco 
di S. Vito, sottoposto nel temporale al patriarcha, potrà forsi essere 
che al’arciduca creschi la gelosia et suspitione che la signoria non 
vadi a camino, de’ farsi a un certo modo patrona della iurisdictione 
temporale del patriarcha col procurar d’haverle sopra una sopra 
intelligentia tale, che debiliti et anichili tutto il dominio suo; et, se 
bene egli pretende che questo motivo delli signori Venetiani le debba 
giovare con S. A. et ministri suoi, io con tutto ciò ne vo dubitando et 
più tosto inclino alla contraria parte. 4 ) Et perché dalla instruttione 
che V. S. Ill ma me ha data comprendo il bisogno che ha la chiesa et 
clero d’Aquileja d’esser reformata et restituita la pristina disciplina 
ecclesiastica, son’ andato destramente et con dolcezza investigando 
6 da mons, patriarcha et da mons. coadiutore 5 ) da che procede che, 
havendo le Signorie loro R mc la obedientia in quell che si pertiene al 
spirituale, quella chiesa et clero sia in così mal termine et in effetto 
ogni mal procede dal non esservi al governo se non operarii mercenarii, 
et Dio sa quali ad quos nihil pertinet de ovibus et il trattar che mons. 
patriarcha né il coadiutore pensino di andar in quelle parti, se prima 
non se determina il negotio della iurisdictione temporale, è cosa che 
l’uno et l’altro di questi signori l’ha per impossibile, di modo che per 
rispetto del temporale che come servo è subordinato al spirituale, 
quella chiesa è stata tanti anni senza pastore e per starvi ancora 
3 ) 1542 besetzten österreichische Truppen Aquileia (De Renaldis, Me¬ 
morie storiche dei tre ultimi secoli del Patriarcato d’Aquileia, S. 247). 
») Ms.: ein Wort unleserlich. 
4 ) Am 20. Juli 1580 dekretierte der Rat der Zehn in Venedig, daß alle 
Untertanen des Patriarchen die Lehen vom venezianischen Luogotenente in Udine 
nehmen müßten. Der sich widersetzende Hauptmann des Patriarchen in 
S. Vito, Ortensio Isolani, wurde daraufhin verurteilt und des Latides verwiesen 
(De Renaldis a. a. O., S. 326 f.). 
6 ) Franz Zupan, Bischof von Catturo, Auxiliarbischoj von Aquileia: 
Hierarchia Catholica III, S. 160.
	        

Note to user

Dear user,

In response to current developments in the web technology used by the Goobi viewer, the software no longer supports your browser.

Please use one of the following browsers to display this page correctly.

Thank you.