Full text: Nuntiatur des Germanico Malaspina, Sendung des Antonio Possevino

393 
la nostra scienza et forze, che non riconosciamo il tutto principalmente 
da S. D. M tà . Però si deve, nel perfettionare il negotio, far fondamento 
grande che la causa che habbiamo per le mani è di servitio suo, et 
che perciò debbiamo mettersi a qualche rischio, quale io però non 
scopro per togliere il pericolo presente con incertezza di incorrere in 
altro, anzi con speranza certa di levarsi dal presente et futuro. 
Per il ché prego le SS. VV., per le viscere di Christo, che nel 
consigliare S. A. habbino alcuna consideratione, che lei si appoggia 
et seguita più volentieri il voto di quelli che persuadeno, che si proceda 
con una sicurezza inaudita, et solo hanno manzi gli occhi il rispetto 
mondano. 
Però le SS. VV. devono et possono andare con molta circon- 
spettione nel consigliare, et più al sicuro che si può, ma non in modo 
che essendo gl’essiti de le cose incerti, voglino inanzi d’esso esser 
sicuri, ma solo le deve bastare di dirigere li negotii prudentemente 
et virilmente, et persuadersi che governandosi il tutto non a caso, 
ma da la santissima providentia di Dio, che sia per dare l’incremento 
che et il servitio di S. D. M tJl et la giustitia de la causa et la bontà 
di questo sì buon principe espostulano quasi per giustitia da la giustitia 
divina. Chi dubitasse di questo ser mo principe, che non fosse ben 
affetto come qualsivoglia altro verso la religione catholica et non 
desiderasse di veder espurgate le sue provincie da ogni heresia, havria 
un senso poco christiano et alieno da la verità. Ma solo per essere 
il negotio di tanta importanza et ridotto a così stretto passo, pare 
che sia lecito vivere con qualche gelosia, che la natura benigna di 
S. A. si possa alterare in forma tale, che in se stessa sia mutata, et 
da gli altri creduto che sia così. 
145 . 
Malaspina an Gallio Graz, 1582 Februar 25 
Umtriebe Hoffmanns und Rechtfertigung gegen dessen Beschuldi¬ 
gungen. Auftrag an Abt von St. Paul und an Pfarrer von Wolfs¬ 
berg zur Inquisition gegen Hoffmann. Religiöse Lage in Kärnten. 
Wunsch Erzherzog Karls und aller Katholiken nach Einwirkungen 
des Papstes auf Bischof von Bamberg zur Absetzung Hoffmanns. 
Arch. Vai. Nunz. Germ. 100, f. 430' — 431”, Orig. 
Ebenda f. 428' — 429”, Duplikat.
	        

Note to user

Dear user,

In response to current developments in the web technology used by the Goobi viewer, the software no longer supports your browser.

Please use one of the following browsers to display this page correctly.

Thank you.