Full text: Nuntiatur des Germanico Malaspina, Sendung des Antonio Possevino

350 
vicario di Christo et successore di Pietro che col vedere che succede 
non solo ne la dignità, ma nel zelo et carità del capo, et debbiamo 
pienamente credere che, sì come con tal spirito si sono spezzati così 
crudeli cori de’ tiranni nimici de la fede, che al presente si sia ancora 
col mez de ’l A. V. per superare la perfidia et ostinatione che il seme 
di Luthero ha portato ne la maggior parte de’ sudditi di lei. 3 ) Et perché 
ne le altre mie scritture 4 ) ho discorso del modo di essequire quello 
che si pensa di tentare, nel che forse parerà ad alcuni che possa nascer 
qualche difficoltà, come si vidde ne la dieta passata, mi è parso nel 
presente scritto di riferir tutti gli impedimenti che ritennero l’A. V. 
a non essequire il decreto publicato 5 ) alhora, accioché toccandosi con 
mano che quelle difficoltà allegate, si sono tolte via. V. A. tanto 
più animosamente si prepari a far da dovero, né permetter che col’ 
allegare nove difficoltà si trepidi ubi vere non est timor, che non 
sarebbe altro che quaerere excusationes in peccatis. Furno dui sorti di 
difficoltà allegate ne la dieta passata, alcune prevedute manzi et 
communicate con li principi ne la consulta di Baviera, 6 ) altre scoperte 
con l’occasione d’essa. Le difficoltà manzi la dieta, sono le seguenti : 
Le forze degli heretici grandi, quelle di V. S. piccole, loro con 
l’intelligenza degli Austriaci et altre provincie di Germania, 7 ) lei po¬ 
vera di amici in modo che non poteva far fondamento né in parenti 
né in altri vicini. Che li heretici erano così ostinati che, vedendosi 
togliere l’essercitio de la asserta loro religione, si sarebbono non solo 
rebellati, ma chiamato il Turco et valutosi de li loro sudditi per 
opprimere l’A. V. et li catholici. Al che pareva che malamente V. A. 
potesse obviare, essendo in estrema necessità, et quando li heretici 
non havessero fatto questo, senza dubio non havrebbono voluto con¬ 
tribuire più a li confini, il che havrebbe apportato l’ultima ruina a 
l’A. V. 
Che il stato ecclesiastico, per la corrotione de la disciplina rego¬ 
lare et ecclesiastica et buoni costumi, era totalmente unito con gli 
heretici et non si poteva far fondamento in esso. 8 ) 
3 ) Vgl. Nr. 124, S. 341. 
•>) Nr. 124. 
5 ) Nr. 50. 
6 ) Auf der Münchner Konferenz wurde beschlossen, die bisher gemachten 
Konzessionen nicht durch offenen Widerruf, sondern schrittweise zu annullieren 
und sich dabei besonders auf den Augsburger Religionsfrieden zu berufen (Loserth, 
FRA 11/50, S. 30 — 3S). 
7 ) Vgl. Nr. 55, S. 159, Nr. 59, S. 169, und Nr. 77, S. 212. 
8 ) Vgl. Nr. 114, Anm. 8.
	        

Note to user

Dear user,

In response to current developments in the web technology used by the Goobi viewer, the software no longer supports your browser.

Please use one of the following browsers to display this page correctly.

Thank you.