Full text: Nuntiatur des Germanico Malaspina, Sendung des Antonio Possevino

341 
124 . 
Mala spina an Erzherzog Karl (Graz, 1581 vor Oktober 22) l ) 
Stellungnahme zur Relation des Kanzlers Schranz über nach Auf¬ 
fassung der Geheimen Räte im Religionsgeschäft zu ergreifende 
Maßnahmen. 
Ardi. Vat. Nunz. Germ. 100, j. 357 r —358”, gleichzeitige Kop. 
Da la relatione, che’l sig. cancelliero m’lia fatto di quello, che 
da li consiglieri di V. A. è stato consultato nel negocio de la religione, 2 ) 
ho inteso con molta mia sodisfattione la uniformità loro nel far una 
certa et soda determinatione, che il stato presente per li abusi, che 
porta seco la diversità de la religione, non può lungamente durare, 
poiché minaccia una evidente et manifesta ruina del dominio et po¬ 
testà temporale. Et in questo io non posso se non lodare il giuditio 
et pietà loro, et non dubito che V. A., sì come hanno fatto altri prin¬ 
cipi, che sono ne l’istesso stato, toccarà ogni giorno più con mano, che 
gl’arbori, che nascono dal seme di Luthero, non apportano a li coltiva¬ 
tori suoi altro che un appetito sfrenato di non riconoscere né in cielo 
né in terra potestà né superiorità alcuna. Per il che, se bene l’intelletto 
humano non può far giuditio certo de le cose, che hanno da venire, 
essendo sottoposte a molti pericoli, nondimeno governandosi il tutto 
non a caso, ma da la giusta previdenza di Dio, il quale non suole 
abbandonare li suoi ne le honeste et giuste imprese, è cosa facilissima 
da giudicare, che l’A. V. deve più tosto cercare ogni via di cavarsi dal 
pericolo certo con incertezza di incorrere in maggiore, anzi con speranza 
di liberarsi affatto che viver ne la certezza del pericolo presente con 
certo dubio del futuro. 
Et acciò V. A. possa far questo, è necessario haver dui considera¬ 
tioni essentiali: l’una è quello, che si deve tentare et in questo, con¬ 
siderata la conditione de’ tempi, approvo ciò che li consiglieri hanno 
consultato. Secondariamente, et in questo sta la difficoltà, è necessario 
considerare la forma, che si deve tenere, acciò quello che si tenta si 
possi essequire per non incorrere in quella riprensione, che non havendo 
fatto buoni computi si dichi di noi: incaeperunt aedificare et non 
*) Das Datum ergibt sich aus der Bemerkung in Nr. 126, S. 345, daß dieser 
Brief vor der Abreise zur Visitation, die nach Nr. 123, S. 339, am 22. Oktober 
erfolgte, geschrieben wurde. 
2 ) Siehe Nr. 123, S. 336 f.
	        

Note to user

Dear user,

In response to current developments in the web technology used by the Goobi viewer, the software no longer supports your browser.

Please use one of the following browsers to display this page correctly.

Thank you.