Full text: Nuntiatur des Germanico Malaspina, Sendung des Antonio Possevino

323 
quelli che il nuntio tiene in casa. L’abbatia si è lasciata in buonissimo 
stato circa il culto divino et la disciplina monastica. 3 ) 
La prepositura di Rotmont de l’ordine di S. Agostino, che sta 
tra li lochi del provinciale Hoffmam, 4 ) questa prepositura possedeva 
l’eleemosiniero maggioro del principe, fratello del presente arcidiacono 
de l’arcivescovo di Salisburgo 5 ) et perché è huomo di scandalosa vita 
et ha commesso peccati enormi si è privato et incarcerato insieme con 
un suo curato et si è nominato un alumno di buoni costumi et buon 
predicatore. Il privato ha dui volte rotta la carcere, ha fatto et fa 
resistentia in voler lassar pigliar il possesso. Ha insieme col’arcidia- 
cono, suo fratello, finto un memoriale a S. A. et una lettera a me, in 
nome de’ prelati, molto impudente, 6 ) ma si sono fatte così buone pro¬ 
visioni, che bisognerà che ceda la possessione. 7 ) 
Si è visitato il monasterio di monache de la città di Judemburgo 
et si sono rimosse molte occasioni di scandali et fatta essentiale et 
essecutiva reformatione. 8 ) 
Nel monasterio di Ghes, in Loiben, di monache di S. Benedetto 
si è ritrovato, ne le cose essentiali, il monasterio in assai buon stato 
et gran prontezza ne l’abbatessa et ne le altre di volersi reformare da 
dovero. 9 ) 
Si è fatta dopo la visita ne la chiesa cathedrale de Secovia, dove 
si è ritrovato che’l vescovo è più politico che ecclesiastico, che ha dui 
vescovati, che la famiglia sua è heretica quasi tutta et egli di rado si 
confessa, è negligentissimo in ogni cosa, la persona sua non si è tocca 
per degni rispetti, ma si farà, piacendo a Dio, finita la dieta. 10 ) Il pre¬ 
posito haveva la concubina et sette figliuoli et il simile la maggior 
parte del capitolo. Nel preposito s’è ritrovata gran compuntione et 
speranza di emendatione. Però se li è data una buona penitentia, come 
3 ) Vgl. Nr. Ili, S. 310 f. 
') Vgl. Nr. 114, S. 310. 
5 ) Den Brüdern Johann Mnchitsch, Propst von Rottenmann, und Peter 
Muchitsch, ISSO — ISSO Archidiakon von Untersteiermark und 1687—1600 Propst 
von PöUau, wurde viel Übles nachgesagt (Loserth, Reformation und Gegenrefor¬ 
mation, S. 507 f. und 547 f.; Hübner, Archidiakonats-Einteilung, S. 57, Anm. 6). 
6 ) Beide Schreiben nicht vorhanden. 
’) Vgl. dagegen Nr. 114, Anm. 5. 
8 ) Siehe Nr. 114, Anm. 7. 
°) Der Äbtissin Florentina Putter (1576- — 1602) gelang es, das monastische 
Leben und die Wirtschaft wieder in Ordnung zu bringen (Schuster, Martin Bren¬ 
ner, S. 604). 
10 ) Siehe Nr. 114, Anm. S. 
21 *
	        

Note to user

Dear user,

In response to current developments in the web technology used by the Goobi viewer, the software no longer supports your browser.

Please use one of the following browsers to display this page correctly.

Thank you.