Full text: Nuntiatur des Germanico Malaspina, Sendung des Antonio Possevino

279 
ogni piccola respiratione che il Turco pigli senza dubio moverà la 
guerra in queste parti, et che io, che so il stato suo et dele sue provincie, 
potevo pensare in che pericolo si ritrovarebbe egli et dopo tutta la 
christianità ; essendo il suo stato come antemurale del’ Italia. Ma 
perché S. A. sì come confida assai nela pietà et prudentia del’ imperatore, 
a la cui M t4 communicarà quel suo pensiero, così diffida grandemente 
deli ministri di quella, perciò giudica che per movere quella M là siano 
necessario mezi potenti et, oltre l’auttorità di N. S., sia ancora espe¬ 
diente che il re di Spagna ne faccia offitio, 1 ) et quando per la suspen¬ 
sione dele armi che quella M tà ha con il Turco non fosse così pronto 
* * * a animare l’imperatore, 5 ) che in questo caso si dovrebbe assicurare del 
secreto che in questo fatto si terrebbe che di questa forma potrebbe 
et aiutare la christianità et non guastare li fatti suoi. Et tutto questo 
tanto più facilmente si potrebbe effettuare, se le cose di Fiandra 
pigliassero qualche buona piega, come pur hormai si deve sperare. 6 ) 
Però che tutto quello che le discorreva meco così confidentemente, 
lo rimetteva a la prudentia di S. B nc et se bene mi persuado che V. S. 
HI"“ sarà di già stata avvisata da la corte Ces. dele nuove che S. A. 
mi ha detto, nondimeno, per obedire a quanto mi ha ordinato, io non 
lassarò di scriverle. 
Dicono che il Granturco, per le rotte havute dal Persiano, 7 ) è 
ridotto a tal penuria di huomini che ha ordinato già due volte al 
bassà di Buda che li mandi buona quantità de soldati, che tiene a 
questi confini et che, havendo il bassà rescritto che avvertisse che 
non conveniva che quelli lochi, quali li suoi antipassati havevano con 
tante fatiche recuperati, si esponessero a così manifesto pericolo, Ira 
non ostante questo havuto novo ordine et sotto pena dela vita che 
subito li mandi in quel maggiore numero che potrà, soggiungendo 
che più importa al Gransignore il castigare il Persiano che guadagnare 
tal fortezze, et che non dovessero in modo alcuno far scorrerie ne li 
paesi di S. M. Ces. né di questa Altezza 8 ) et che in evento che di qua 
') Anfang 1581 war der erst 1580 abgeschlossene Waffenstillstand zwischen 
Spanien und der Türkei auf ein Jahr verlängert worden (Jorga a. a. 0., S. IGO f.; 
Pastor, Geschichte der Päpste IX, S. 260). 
5 ) Ende November 1576 wurde der Waffenstillstand zwischen Kaiser 
Rudolf II. und Sultan Murad III. auf acht Jahre erneuert (Bittner, Staatsver¬ 
träge I, S. 26, Nr. 129). 
6 ) Vgl. Nr. 12, Anm. 4, und Nr. 31, Anm. 2. 
7 ) Siehe oben Anm. 2. 
8 ) Wiederholt kam es 1580/81 zu Zwischenfällen an der Türkengrenze 
(Wien Kriegsarchiv, Croatica 2, 1580 November 19, 20, Dezember 31, 1581
	        

Note to user

Dear user,

In response to current developments in the web technology used by the Goobi viewer, the software no longer supports your browser.

Please use one of the following browsers to display this page correctly.

Thank you.