Full text: Nuntiatur des Germanico Malaspina, Sendung des Antonio Possevino

256 
segreto della religione giudicò ch’era necessario di suspendere il detto 
decreto, sì come si fece. 22 ) 
Or il d. Schrantio soggiunse che il decreto della mano del Ko¬ 
benzel era nelle sue mani, cioè dello Schrantio, se bene dapoi il Kobenzel 
ha niegato di haverlo fatto, et se bene dapoi ha fatto uno discorso 
contrario al detto decreto, il quale io lessi, datomi da mons. Germanico 
nuncio. Et quel decreto era scritto di mano del detto Kobenzel. 
Et dimandando io onde poteva nascere ch’il Kobenzel si muo¬ 
vesse a dare la forma di quel decreto, essendo egli per inanti stato in 
grande parte (come diceva lo Schrantio) auttore et instrumento poiché 
molte toleranze fossero concedute a’ provinciali, mi rispuose lo 
Schrantio che o lo fece per cavare fuori la mente de’ consiglieri segreti 
della religione per impedire il loro progresso, o (quel che più gli pareva 
probabile) per rimettersi in gratia del sig. arciduca et di S. S là , havendo 
speranza o dubbio che la cosa riuscirebbe per l’essempio di Vienna et 
per gli andamenti de’ principi, che di questo fatto haveva odorato. Et 
insieme sapendo che il sig. nuncio haveva havuto licenza dal sig. 
arciduca di poterlo inquirire nelle cose della fede, 23 ) il che a lui dava 
pensiero assai molesto per dubbio di una grossa entrata, la quale su 
’l Padovano ha della commenda dell’ordine di Malta, perché non fosse 
ad altri conferita. 21 ) 
Dapoi io animando il detto sig. cancelliere Schrantio che non 
perciò si rimanesse di promuovere il negotio della religione per quei 
mezi che prima, cioè inanti il decreto, si erano deliberati, mi disse che 
farebbe quanto potrebbe, se bene sempre mostrò ch’il consiglio preso 
di fare quel decreto era stato la ruina del negocio, et di più mi conferì 
come si era trattato fra quei principi catolici et l’arcivescovo di Salz¬ 
burg di fare una lega insieme, ma non volevano admettere il sig. 
arciduca Carlo per ’l dubbio di porsi a rischio di troppo grande spesa, 
invadendo il Turco quei confini, quando o per sé o invitato dagli 
heretici, lo facesse. 25 ) 
Mi disse di più che andava in volta a’ principi per trattare 
l’elettione di un re di Romani, atteso il presente stato dell’imperio. 26 ) 
22 ) Vgl. Nr. 62. 
23 ) Siehe Nr. 37, S. 118, und Nr. 40, S. 125 f. 
24 ) Es handelt sich um die Deutschordenskommende Precenicco in Friaul. 
Vgl. Nr. 11, Anm. 6, und Nr. 20. 
25 ) Von Rom wurde dagegen wiederholt auf die Hilfsbereitschaft dieser 
Fürsten verwiesen: Siehe z. B. Nr. 79, S. 217, und Nr. 93, S. 258. 
26 ) Siehe Nr. 74, Anm. 8 und 15, und Nr. 85, Anm. 4.
	        

Note to user

Dear user,

In response to current developments in the web technology used by the Goobi viewer, the software no longer supports your browser.

Please use one of the following browsers to display this page correctly.

Thank you.