Full text: Nuntiatur des Germanico Malaspina, Sendung des Antonio Possevino

238 
de constar a S. S tà l’animo di S. A., prontissimo a ogni sodisfattione 
sua, massimamente sapendosi che longamente S. A. si è andato scu¬ 
sando con proporre anco le difficoltà che antivedeva et con l’esporre 
la sua impossibilità et il pericolo in specie de’ confini, et sempre per 
parte di S. S là li è stato fatto animo et offerta nel bisogno d’aiuto. 5 ) 
Il quale mo, se si rimette alla risolutione d’altri, darà pochissimo con¬ 
forto et speranza a S. A., la quale sebene si sforzerà sempre far quanto 
è in sé et per quanto pò quel che si ricerca da bono et catholico prin¬ 
cipe et zelante dell’honore d’iddio. Nondimeno, se in queste difficoltà 
presenti resta senza aiuto condecente e pronto, vede che non pò senza 
nota di temerità manifesta, esporsi più oltre a pericoli che li soprastano, 
caminando avanti all’essecutione del decreto et alla esacerbatione de’ 
suoi provinciali infetti, tanto più vedendo S. A. che tutti li soi stati 
sono nell’istessa consideratione, né ha parte ove possi far fondamento 
di speranza d’aiuto o sicurezza, poiché la provintia di Carinthia e 
Carniola, per l’openione sola che hanno che S. A. sia rivolta a impedire 
loro il libero progresso dell’heresia, ha causato che si sono già retirati 
da buona parte dell’aiuto e contributioni che davano per sostentatione 
di S. A. et diffcsa de’ confini. 6 ) Onde veramente S. A. è in stato tale 
che da sé pò molto poco, et perciò spera che sarà scusata presso Iddio 
et il mondo, se doppo l’havere fatto quanto è in sé, cederà alla necessità 
superiore di gran longa alle sue forze. Onde è sforzata S. A. per debito 
di sua conscienza humilmente dir a S. S tà che sì come l’ha sforzata ad 
accelerare la promulgatione di quel decreto, il pericolo evidente della 
religione catholica, così testifica con molto dolore di cuore ch’egli non 
resterà d’andar avanti al debito fine, per altro che per mera et semplice 
impossibilità. Perilché vuol sperare che S. S tà , come vigilantissimo 
pastore, antivedendo tanto danno commune della religione catholica 
sia per farvi sopra consideratione degna di zelante custode del grege 
di Giesù Christo, tanto più non dimandando S. A. questo aiuto, se non 
in caso espresso di necessità et secondo quella con l’intervento e 
direttione de’ suoi ministri, se ne disporrà in tutto o in parte, et non 
occorrendo quella non sarà tocco un sol quatrino; anci è ragionevol¬ 
mente da sperare che la declaratione sola d’un aiuto proportionato 
debba fare che non occorri il bisogno di porrei mano, concorrendovi 
5 ) Vgl. Nr. 77, Anm. 6. 
6 ) Das stimmt nicht. Kärnten und Krain haben vielmehr stets einen an¬ 
gemessenen Teil zur Verteidigung der Grenze beigetragen (Vanitele, Special¬ 
geschichte der Militärgrenze I, S. 65 j. und 73; Rothenberg, Die österreichische 
Militärgrenze, S. 47 /. und 51).
	        

Note to user

Dear user,

In response to current developments in the web technology used by the Goobi viewer, the software no longer supports your browser.

Please use one of the following browsers to display this page correctly.

Thank you.