Full text: Nuntiatur des Germanico Malaspina, Sendung des Antonio Possevino

229 
quanto potesse sperare dell’altrui aiuto bisognando. Alle quali parole 
havendo io aggiunto che fra questo mezo poteva (sì come in effetto 
per procuratione del sig. nuncio faceva) attendere a purgare la casa 
di heretici, stabilir il capitano di giustitia catolico in tutto il suo 
dominio, introdurre altre catoliche persone nel magistrato, 6 ) le quali 
a Dio non dispiacessero, mostrò in questo sì fatta risolutione che oltre 
il decreto fatto ultimamente, accioché nelle sue città si portasse parti¬ 
colare rispetto da heretici a catolici et a santi sacramenti, 7 ) haveva 
parimente dalla Goritia sbanditi tutti coloro, i quali ultimamente 
* cercavano infettare quel contado più netto degli altri. 8 ) 
Sopra tutto ciò poi non fu breve il ragionamento che si hebbe, 
esso mostrando l’interna consolatione che riceveva della presenza del 
sig. nuncio (di cui veramente ho più che ordinaria speranza che la 
M tik Div. sia per servirsi grandemente) et della contentezza che hora 
ricevuto haveva per il breve et salutatione portatagli in nome di S. S ,|V 
da me. 0 ) Et io continuando il mostrar gli con quanto studio per via 
dell’aumento del seminario di Gratz 10 ) et per l’aiuto che qui lascierei 
per cominciar ad aiutare altri poveri scolari, de’ quali anco meco 
havevo condutto uno di Villacco, ripetè S. À. che restava obligatis¬ 
simo servitore et figliuolo fidele a S. S tA , alla quale in ogni cosa ubi¬ 
direbbe sperando ch’il suo consiglio et aiuto non le mancherebbe mai, 
sì come esso da vero si adoperebbe per la religione catolica. 
Discesi poi al temperamento che pareva necessario (conforme 
all’instruttione fattami dal sig. nuncio) sopra le cose et giurisdittione 
dell’arcivescovo di Salzburg, accioché potessero visitarsi liberamente 
le chiese et promoversi il divino servitio. 11 ) Et qui, havendo io prima 
detto quante volte S. S til haveva fatto diversi ufficii coll’istesso arci- 
6 ) Vgl. Nr. 72, S. 197. 
’) Vgl. Nr. 70. 
8 ) Die Ausweisung der Evangelischen aus Görz erfolgte bereits 1579 
(Loserth, FRA 11/50, S. 46—49). 
°) An Erzherzog Karl gerichtetes Breve vom 15. März 1581, in dem der 
Papst den nach Moskau reisenden P. Possevino empfiehlt (Arch. Vat. Ep. ad 
Principes 15, f. 44 n ). 
10 ) Das 1576/77 gegründete päpstliche Alumnat in Graz hätte zuerst von 
den Gütern des verödeten Frauenklosters Studenitz erhalten werden sollen, wurde 
aber dann wegen des Widerstandes der Landstände von Gregor XIII. direkt finan¬ 
ziert (Peinlich, Geschichte des Gymnasiums in Graz II, Jahresbericht 1869, S. 14; 
Krones, Geschichte der Karl-Franzens-Universität in Graz, S. 232; Lukàcz, Die 
Gründling des Wiener päpstlichen Seminars, S. 73 /., Anm. 16; Rainer, Zur Aus¬ 
bildung der Kärntner Priester, S. 865 ff.). 
11 ) Vgl. Nr. 53 und 58.
	        

Note to user

Dear user,

In response to current developments in the web technology used by the Goobi viewer, the software no longer supports your browser.

Please use one of the following browsers to display this page correctly.

Thank you.