Full text: Nuntiatur des Germanico Malaspina, Sendung des Antonio Possevino

226 
quali sono quasi tutti uxorati o concubinarii, li altri sono heretici 
manifesti et di ducento et 20 parrochi, che ha la Stiria sotto la juris- 
ditione de l’arcivescovo di Salisburgo, 12 ) non si ritrovano dieci pastori 
che non habbiano o moglie o concubine. Li uxorati non solo stanno 
ostinati in non volere lasciare le loro putative moglie, ma apertamente 
mantengono che è vero et legitimo il matrimonio loro, et a me hanno 
risposto che vogliono seguitare il stato del clero di Germania, il quale 
tengono così bono come quello del’ altre provincie, et che li loro 
ordinarii non li hanno insin’hora molestati. 13 ) Io ero di parere di 
ritenere alcuni in prigione, ma è stato giudicato più espediente di 
aspettare la visita, la quale si dovrà pur una volta cominciare in 
questo, mentre se li è imposto che sotto pena de la privatione de li 
loro benefìtii lascino le concubine; ma questo commandamento non 
sarà da loro stimato niente. 14 ) 
Io non potrei esprimere a V. S. Ill ma di quanta consolatione et 
edificatione sia stato a S. A. et a tutti li buoni l’augumento con il 
stabilimento deli alunni che N. S. ha concesso a questo collegio, come 
si è inteso per lettere del p. Maggio. 15 ) Io sono di presente in opera 
acciò tutti li prelati et li parrochi ricchi di queste provincie manten- 
ghino ancora essi alumni, ognuno d’essi secondo la loro possibilità, et 
in questo ho havuto ogni aiuto da S. A. et come habbia perfettionato 
il negotio, ne darò poi parte più minutamente a V. S. Ill ma . 16 ) 
È stata richiamata la principessa Massimiliana, sorella del duca 
di Baviera, che è di presente qua, et, per quanto intendo, si tratta di 
maritarla con l’arciduca Ferdinando 17 ). . . 
“) Vgl. Nr. 55, Anm. 4. 
13 ) Das Trienter Konzil schärfte die jährliche Abhaltung von Diözesan- 
synoden ein (Sess. 24, Cap. 2 Ref.). Die Bischöfe von Seckau befolgten zwar diesen 
Auftrag ziemlich genau, aber, wie ein Gutachten der Geheimen Räte Karls vom 
Jahre 1583 klagt, geschah nicht viel dabei (Schuster, Martin Brenner, S. 200 f. 
und 255 /.). 
14 ) Vgl. Nr. 114, S. 316, Nr. 115, S. 318 /., Nr. 122, S. 335. 
* * * * ’ 5 ) Briefe P. Maggios aus Rom an Erzherzog Karl ddo 23. Februar und 
11. März 1581 (Rom Generalarchiv der Jesuiten, Germania 121 II, f. 240' und 
250'). 
16 ) Siehe Nr. 94, S. 260. Vgl. Rainer, Zur Ausbildung der Kärntner Priester, 
S. 865. 
17 ) Maria Maximiliana blieb unvermählt und hielt sich oft in Graz auf, 
ab 1595 mehrere Jahre lang (Hurter, Geschichte Kaiser Ferdinands I, S. 227 — 229). 
Über Erzherzog Ferdinand berichtete am 29. November 1580 der venezianische 
Gesandte am Kaiserhof, daß er in diesem Jahr bereits dreimal in München gewesen 
sei und die marchesina di Bada, die sehr schön sein solle, gerne sehe (Venedig AS,
	        

Note to user

Dear user,

In response to current developments in the web technology used by the Goobi viewer, the software no longer supports your browser.

Please use one of the following browsers to display this page correctly.

Thank you.