Full text: Nuntiatur des Germanico Malaspina, Sendung des Antonio Possevino

140 
darmi delle speranze, ma con tutto ciò dubito che non faccia niente. 
Questo è il stato, nel quale si ritrova il negotio et S. A. è ridotta a 
termine che bisogna che confessi di non volere, se non fa qualche 
cosa, poiché se insin’hora ha dato la colpa alli consiglieri et al stato 
ecclesiastico, non lo può più fare, se ha allegato che non può al pre¬ 
sente già è constretto confessare che può. Darò hora risposta breve¬ 
mente alla sopradeta lettera di V. S. Ul ma . 
Circa il negotio de’ figliuoli de’ cittadini 6 ) è stato molto a tempo 
l’avertimento di N. S., perché al presente siamo a torno di dar forma 
a una visita generale per tutta la diocese del’ arcivescovo di Salis¬ 
burgo 7 ) et questi commissarii mandati qua mostrano di volersi gover¬ 
nare in ogni cosa, conforme al voler mio. 8 ) Et io ho già molti memoriali 
de’ diversi et ho ancora inteso il parere de’ padri Gesuiti et spero che 
sarà fruttuosa la visita et si ordinerà che li parrochiani facciano la 
professione della fede et, fatto questo, si darà tal ordine che si effetuarà 
quello che N. S. raccorda; se però le città vorrano obedire, che insin’ 
hora non hanno voluto, anzi il decreto di S. A. è stato di danno alli 
catholici. 
Circa la restitutione d’Aquileia hoggi si è concluso in consiglio 
che non si debba altrimenti scriverne al’imperatore, ma solamente a 
S. S ,à et metterle in consideratione le ragioni et rispetti, che hanno 
ritenuto S. A. a non restituirla et pregarla a volerlo consigliare quello 
che debba fai’e. 9 ) Et credo che sarà una restitutione con dure condi¬ 
tioni, però non ho veduto per ancora il decreto, 10 ) subito lo mandarò 
a V. S. Ill ma , insieme con quello de’ canonici. 11 ) Quanto al toccar io o 
in voce o in scritto quelli particolari che questi signori desideravano, 
che S. S tà facesse per un breve, 12 ) mi pare che basti quello che io già 
dissi a S. A. et ne ho dato parte a V. S. Ill ma per la mia delli 29 del 
passato, 13 ) non dimeno se vederò urgente bisogno lo farò. 
Io bascio humilmente le mani a V. S. Ill ma per li avertimenti che 
mi dà et spero nella bontà del Signore Dio, che mi concederà gratia, 
che li metterò in esecutione in modo che le conoscerà quanti io stimi 
6 ) Siehe Nr. 17, 18 und 28, Anm. 19. 
’) Die Visitation begann erst im Sommer 1581 (Nr. 111). 
8 ) Vgl. Nr. 53. 
9 ) Vgl. Nr. 47. 
10 ) Nr. 51. 
“) Siehe Nr. 55. 
12 ) Siehe Nr. 16, S. 65. 
13 ) Wahrscheinlich ist der Bericht vom 30. November gemeint (Nr. 40).
	        

Note to user

Dear user,

In response to current developments in the web technology used by the Goobi viewer, the software no longer supports your browser.

Please use one of the following browsers to display this page correctly.

Thank you.