Full text: Nuntiatur des Germanico Malaspina, Sendung des Antonio Possevino

105 
et virile demostratione la temerità loro; piaccia a S. D. M tà di darle 
forze et spirito et forma di poterlo fare con quel minor pericolo di 
scandali che sia possibile. Et debbiamo sperare che si debba movere 
a compassione della perditione di tanto popolo, che sono novecento 
milia communicanti, mille parochie, et può mettere insieme cento¬ 
cinquanta milla soldati da combattere, togliendo uno per casa et di 
tutta questa moltitudine sono rarissimi che non habbiano persa la 
religione, et si può quasi dire tanto che ecclesiastici come de’ regolari 
et secolari che tota massa corupta est. 
Il provinciale de’ Jesuiti, confessore di S. A., ha scritto una let¬ 
tera al’arciduca et un’altra alla principessa, nella quale li raconta 
l’augumento che ogni giorno va pigliando la religion catholica in Viena. 
La principessa 13 ) mostrò subito la lettera sua al principe et le disse: 
„Signore, quando se intenderà mai il simile de’ nostri paesi et che voi 
facciate quello che ha fatto l’imperatore?“ 14 ) Li rispose. „L’imperatore, 
quando fece in Viena quella demostratione, haveva la maggior parte 
del consiglio della città catholici et, instigato da loro, lo fece et, haveva 
alcuni signori baroni catholici, ma io sono solo et non ho niuno de’ 
miei dalla parte mia che mi difende, et ho bisogno di costoro per li 
confini et, lasciata da parte la religione loro, si diportano molto fidel- 
mente et valorosamente in diffendere il paese dalla tirania del Turco“. 
Noi li havviamo apparechiata la risposta, ciové: „Qual è la causa che, 
mentre che visse Massimiliano, fu sempre tenuta quell’impresa per 
impossibile et quasi tutti li ministri suoi conoscendo la poca inclina¬ 
tione sua, si mostravano contrarii et dal'altra parte, quando hanno 
veduto che l’imperatore presente dice da dovero hanno ancorassi 
mutato forma et di parlare et di operare, ché, quando S. A. farà il 
medemo, che vederà molti che hora sono Nicodemi tepidi paurosi et 
occulti 15 ) che si mostrarano d’altra maniera et che non si risolvendo 
era cosa certissima che di tepidi si farano fredissimi.“ La principessa 
ha promesso con buona occasione di refferire tutto questo et si mostra 
molto pia et zelosa. Questa signora me ha fatto pregare, con molte 
cerimonie et rispetto, che io volessi dire messa nel suo oratorio in 
presentia del’ arciduca et figliuoli. Io mi mostrai prontissimo et così lo 
feci. L’oratorio è sontuoso et devoto et non potest reduci ad usus 
profanos et ci sono reliquie antiche di casa d’Austria et la principessa 
lo ritiene in gran maestà con tutte le cose necessarie. Desiderarebbe 
13 ) Vgl. Nr. 19, Anm. 17. 
14 ) Vgl. Nr. 88, Anm. 12. 
15 ) Vgl. Johannes 3, 1 — 21.
	        

Note to user

Dear user,

In response to current developments in the web technology used by the Goobi viewer, the software no longer supports your browser.

Please use one of the following browsers to display this page correctly.

Thank you.